acquisticucito e diypinupvintage

Sexy e maliziosa, la gonna a ruota

Marilyn Monroe in "Quando la moglie è in vacanza"

E’ un capo intramontabile, un classico della moda, facile da indossare e comoda. Puoi adattarla al tuo stile, qualunque esso sia!

Se ti senti una vera pin-up e stai cercando qualcosa di veramente speciale da indossare per una festa anni ’50, oppure vuoi indossare un capo evergreen, non puoi non pensare alla gonna a ruota!

Fantasia, prima tra tutte quella a pois, o tinta unita? La gonna a ruota può essere realizzata in tanti tessuti e si adatta facilmente al tuo stile preferito, dal citychic fino al punk. Sta bene soprattutto addosso alle donne clessidra, ma non esclusivamente a loro.

Un consiglio: se non hai un punto vita segnato, indossala a vita alta e ti permetterà di snellire ed esaltare questo punto cruciale del corpo femminile.

 

Puoi abbinarci un crop top o la camicetta annodata se vuoi assomigliare a Olivia Newton John in Grease, oppure t-shirt stampata e converse se vuoi stare comoda e ballare rock ‘n roll tutta la notte. La gonna a ruota corta al ginocchio è sbarazzina, midi è chic ma perfetta solo per le alte perché taglia le gambe, lunga e svolazzante è un look estivo must-have, magari in abbinamento ad un sandalo basso o alla schiava che fa molto hippy.

Puoi comprarla bell’e fatta, ma se hai girato tutti i negozi della tua città e non sei riuscita a trovarne una adatta a te (e soprattutto del colore e lunghezza che ti sta bene) potresti iniziare a pensare …. perché non farne una con le mie mani? 😉

La gonna a ruota é semplice da realizzare e può darti molte soddisfazioni: innanzitutto perché sei riuscita a confezionarla da sola, inoltre perché puoi scegliere una fantasia che la renderà unica in mezzo a tanti capi uguali.

Se pensavi di realizzare un capo di abbigliamento per te stessa ma non hai dimestichezza con la macchina da cucire, ti mostro come realizzare la tua gonna a ruota!

 

Imparerai in poche mosse a realizzare una gonna a ruota adatta alle tue forme, e se proprio non se ne parla di metterti alla macchina da cucire puoi usare ago e filo per fare le rifiniture a mano.

Gonna a ruota si, ma quale scegliere?

La gonna a ruota è nata nel 1947 dalla mano di Christian Dior. Non un nome qualsiasi nel campo della moda, che ha reinventato così la femminilità degli anni ’50 e oltre. Con la sua forma ampia e le linee generose e fluide ha valorizzato il corpo di pin-up del cinema dell’epoca come Marilyn Monroe. Chi non ha impressa la celebre scena nel film “Quando la moglie è in vacanza”?
E Audrey Hepburn -non indossava solo il famoso tubino nero- ammorbidiva le sue forme snelle con ampie gonne. Infatti è ancora un’icona di eleganza, come immortalata da David Seymour a Davis Park.

Con la sua leggerezza dona subito un look fresco ideale per un outfit estivo. Ma non solo! Confezionata con una stoffa più consistente diventerà la gonna adatta per la stagione fredda.

Non una ma tante ruote. Oltre al modello classico esistono diverse varianti: gonna a mezza e a doppia ruota (ma esistono anche a 1/4 e 3/4 di ruota), gonna arricciata in vita o liscia, o ancora gonna a ruota a pieghe.

Maggiore sarà la dimensione della ruota dei tuoi sogni, quanta più stoffa si utilizzerà per confezionarla. Per un effetto davvero retrò ti consiglio usare il modello ruota intera che ti illustro qui di seguito.

Non ti resta che prendere righello, forbici e matita. Come a scuola…

Ovviamente, come tutti i capi che si cuciono per la prima volta, servirà un cartamodello personalizzato. Il cartamodello è il modello riportato su carta del nostro capo, adatto alle nostre misure, che utilizziamo come guida per tagliare il tessuto.

Quanta stoffa comprare? Sicuramente il commesso saprà consigliarti, ma se vuoi essere autonoma ecco le misure che devi conoscere: il tuo giro vita (o giro fianchi se la gonna sarà a vita bassa) e la lunghezza della gonna.

La prima decisione che affronterai quindi riguarda la lunghezza della tua gonna. Sbarazzina a metà coscia, standard al ginocchio o sofisticata al polpaccio?

Come ti ho già detto, deve essere la TUA gonna ideale, devi sentirti a tuo agio quando la indossi. Evita di pensare troppo a canoni che non ti riguardano direttamente, come il gusto “sociale” e la moda.

Ti ho messo a disposizione questo calcolatore per capire quanti metri di stoffa acquistare, inclusi 2 cm di orlo + 6 cm per la cintura.

NB: gran parte delle stoffe sono di altezza standard 140 cm. per le maxi gonne ci sara’ qualche passaggio extra.
ti spiegherò come fare in uno dei prossimi articoli   😉

Ora che hai scelto la tua stoffa vai in merceria e compra: carta da modelli e del filo del colore della stoffa. Per la cintura puoi usare un elastico a vista che cucirai lungo il bordo, oppure da foderare di stoffa.

Se hai un piano di lavoro bello grande ti consiglio di utilizzarlo, oppure stendi la tua stoffa sul pavimento.
La creazione del modello è semplicissimo, ti serve solo un pò di attenzione e dei pesi. Sassi, libri, bottiglie ecc che ti torneranno utili per tenere tutto in posizione. Alcuni tessuti leggeri tendono a scivolare molto, per cui armati di santa pazienza e taglia con cautela, cosicché tutti gli angoli del tessuto combacino.

Due linee, due tagli

1) Prendi un pezzo di carta da modello (se hai in casa una tovaglia di carta rigida va bene lo stesso). Deve essere un quadrato i cui lati saranno lunghi almeno quanto la stoffa necessaria.
modello per gonna a ruota
2) Segna dei punti a matita che distano tanti centimetri quanti riportati in misura A, partendo da uno degli angoli del foglio di carta. Unisci i punti tracciando una linea curva.
3) Ora fai lo stesso, partendo dallo stesso angolo del foglio di carta, con la misura B. Traccia un’altra linea curva e taglia il foglio in corrispondenza di questa linea.
4) Metti la tua stoffa aperta sul piano di lavoro prescelto, ripiegala a metà e ancora una volta a metà. Hai 4 livelli di stoffa, controlla che siano sovrapposti perfettamente con gli angoli allineati. Posiziona sopra alla stoffa il cartamodello ritagliato e ferma tutto con i pesi. Ritaglia la stoffa seguendo la curva B del cartamodello.
5) Senza sollevare la stoffa, ritaglia il cartamodello insieme ai 4 livelli di tessuto lungo la curva A. Il taglio è concluso!
Solleva la tua stoffa aperta e ti apparirà un cerchio perfetto con un foro centrale. Ecco l’abbozzo della tua gonna a ruota! Ora aggiungi un elastico e rifinisci l’orlo inferiore per dare un aspetto curato alla gonna.
***
Hai realizzato o vorresti realizzare una gonna seguendo questo articolo? Scrivimi e ricevi una sorpresa firmata Vintageit ! Smack
Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *